#U14: AzzurraCercola – Porto S. Giorgio 66 65

#ProgettoSorrisoAzzurro
#U14CaroliHotelsCup
#U14AzzurraCercola - Porto S. Giorgio 66 65

Dopo un giorno di completo riposo, si ritorna in campo, nel bel Palazzetto di Lecce, per la finale del Caroli Hotels Cup 2019.
Cercola, campione in carica della scorsa edizione, affronta ancora una volta, le simpaticissime, fuori dal campo, ma temibilissime, nei 28m, avversarie del Porto San Giorgio, anche loro finaliste della precedente edizione.
Dopo averle battuto, anche nella partita di esordio, di questa edizione, Cercola gode dei favori del pronostico, ma si sa la pallacanestro giovanile vive di improvvisi ed inaspettati rovesci, che poco spazio lasciano alle previsioni della vigilia.
Così, dopo un inizio in completo equilibrio, le vesuviane trovano il break a metá prima frazione, che consente loro di andare al primo riposo, con un confortante vantaggio: 21 - 12
Probabilmente la fatica accumulata nei giorni precedenti, forse l' inusuale e severo orario di gara (09.00) mattutino, il tutto, sommato alla tensione di dover giocare una finale importante, determina una prestazione non eccelsa delle campane, cui non si può rimproverare nulla, circa l' impegno profuso nell' arco di tutti e 4 i giorni di torneo, se non l' eccessiva emotivitá di questa mattina, che costa tante palle perse in fase di apertura e conduzione delle transizioni offensive, che consentono alle adriatiche di mantersi sempre a contatto nel punteggio.
Se Pragliola ritorna, finalmente, ad essere l' arma letale dell' attacco azzurro, per le sangiorgesi è la piccola Malintoppi a diventare un rebus, che resterá, per la difesa vesuviana, insoluto per tutti i 40'. Le due protagoniste, a metà gara, registrano giá uno score personale eccezionale, 20 punti a testa, che però determina un equilibrio che giova ancora alle partenopee, che confermano il +9 (37-28), al riposo lungo.
La partita non vive di particolari tatticismi, per cui le sorti dell'incontro sono determinate dalle giocate di questa o quella giocatrice. In realtá le adriatiche hanno una miglior circolazione della palla, mentre le vesuviane si affidano più alla loro fisicitá ed alla loro maggior qualitá distribuita nella profondità del roster.
A metá terzo quarto la partita sembra volgere decisamente a favore delle sorrisine, che conquistano l' inerzia della gara e con ulteriore mini allungo arrivano fino al +14. D' incanto, però, due banali errori in ripartenza consentono il recupero alle marchigiane della brava coach Ficiará, che ritrovano immediatamente fiducia e iniziano a giocare tutti i palloni con un energia encomiabile. Cercola accusa il colpo e non trova più con faciltá la via del canestro, soccombendo di misura nel terzo parziale 14-15.
L' ultimo quarto è tutt' altra partita, con le azzurre che faticano a ritrovare le loro sicurezze e le biancoverdi che spendono ogni oncia di entusiasmo a loro disposizione, per agguantare la vittoria.
Al 37' c'è l' impatto nel punteggio, ma proprio quando per le azzurrine l' aria si fa pesantemente plumbea, viene fuori il carattere, cui questo gruppo ci ha finora abituati: Edokpaigbe, riporta in vantaggio le nostre, Di Sarno ritorna fiera protagonista nelle due aree, Pragliola e Bocchetti, trovano i canestri del +4 a due giri di lancette dal termine.
L' incontenibile Malintoppi (36 pt), però proprio non ci sta a darla vinta alle avversarie e così proprio quando tutto sembrava già deciso, prima accorcia le distanze e poi a 8 decimi di secondo dalla sirena si procura i due tiri liberi, che avrebbero significato l' over time.
Questa volta però non è infallibile dalla lunetta e realizzando un solo personale consente a Cercola di ritornare campione e riportare a casa l' ambito trofeo dell' albero.
Ci sará tempo per meditare su cosa oggi non è girato al meglio in casa cercolese, ora è solo tempo di festeggiare la comunque meritata vittoria!

#BECERCOLA

Azzurra Cercola 66:
Edokpaigbe 8, Castelforte n.e, Di Sarno 10, Pragliola 27, Mastrorillo n.e, Enobie n.e, Briandi 2, Bocchetti 9, Raia 8, Festinese 2, Cozzolino.
Al. Cavaliere - Costa

Porto San Giorgio 65:
Viozzi, Malintoppi 36, Trobbiani 2, Battellini, Perticarni, Nardoni 5, Giammarini, Belletti, Mastrini 4, Salvucci, Bartoletti 14, Cesarini 4.
All. Ficara - Pancello



Pubblicato in Senza categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.