Luisa Inverno

#SerieB: MiniBasket Battipaglia – Banca Stabiese 64-50

#ProgettoSorrisoAzzurro Luisa Inverno

A 10 giorni dall' infausto confronto nella categoria U.18, le giovani della Banca Stabiese, ritornano al Palazauli, in pratica a rigiocare la stessa partita.
Rispetto a quella sera, Battipaglia recupera Patanè al centro del pitturato, mentre Stabia, ritrova Tasewska, Monda e Seka che erano fuori per infortunio e può giovarsi anche delle presenze e leadership, delle sue veterane, al secolo De Rosa e Potolicchio.
L' inizio di gara delle viaggianti è adrenalinitico. I parziali di 2-8 (4') e 4-11 (7'), lo testimoniano. Inverno è brava a tenere alta l' intensitá, Atanasovska (15 p.ti) è incontenibile dal perimetro con le sue 3 triple siglate consecutivamente, ben coadiuvata dalla solita Potolicchio, che colpisce, anch' essa, dalla lunga distanza. Per 8' abbondanti sono le ospiti a comandare il gioco ed anche meritatamente. Battipaglia carbura lentamente e nei 2' finali dá sensazione della sua potenzialitá, piazzando un minibreak, che riduce parzialmente lo scarto, fissandolo, alla prima sirena sul 15-20. Miglior viatico di frazione, le ragazze della terra del Sele, non potevano avere e così, complice qualche errore individuale di troppo, s' impadroniscono del gioco e per Poticchio & co., si rivedono gli spettri del precedente mercoledì. Il parziale del secondo quarto, a favore delle padroni di casa, è da brividi (23-5) ed al riposo lungo si vá con una partita saldamente in mano alle ragazze di coach di Pace.
Dagli spogliatoi esce però un altro Stabia. L' ingresso di De Rosa, riporta ordine e tranquillitá alle giovani termali. La difesa a zona, copre meglio l' area e consente a Scala di prendere i rimbalzi che innescano le ripartenze di Inverno (7 p.ti) e Potolicchio (19 p.ti). Castellammare frena l' emorragia, vince il parziale di quarto (8-10), ma non recupera granchè in quello totale. L'inerzia è però cambiata, Stabia continua con determinazione la sua partita, fatta di difesa attenta e ripartenze veloci e piano, piano, ricuce lo strappo, fino al -8 di metá quarto. Battipaglia però, è squadra costruita bene e riesce anche stavolta a trovare la chiave del successo, con i 5 p.ti, consecutivi, mortiferi, di Cremona (17 p.ti), che rimettono a distanza di sicurezza le viaggianti ed archiviano di fatto la gara.
Partita godibile per gli spettatori, vinta meritatamente dalla squadra oggi più forte, ma in casa stabiese non può non far sorridere la constatazione, che solo 10 giorni prima, il passivo (-55) e l'atteggiamento delle proprie atlete, era stato ben diverso. Peccato per i tanti errori, banali, individuali, disseminati quá e la, durante la durata di tutta la gara.
La prossima gara, contro Scafati, dirá se i progressi mostrati in questo match, sono realtá o effimeri.

 

MB Battipaglia 64:
Cremona 8, Bisogno 3, Scarpato 12, Sasso 16, De Feo, Panniello 2, Opacic 19, Mazza 8, Germano 10, De Rosa 8, Di Martino 6.
All. Di Pace

Banca Stabiese 50:
Potolicchio 25, Atanasovska 10, Seka 9, Scala 8, Borriello 5, Cannavale 5, Tasevska 2, Paduano 2, Dione, Sammarco, De Rosa, Inverno.
All. Cavaliere

#GOSTABIA

 

 



Pubblicato in Serie B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.