#SerieB: Givova Ladies Scafati – Banca Stabiese 54-63

#ProgettoSorrisoAzzurro

Con il classico colpo di coda, espugnando il campo neutro di Gragnano, approfittando del concomitante passo falso di Caserta, in quel di Marigliano, la Giovìn Banca Stabiese, aggancia, in un sol colpo, in classifica, sia la Free Basket Scafati, che la Juve Caserta Academy, strappando, proprio alle conterranee dell' agro nocerino-sarnese, l' importante quinto posto in graduatoria, al termine del girone di ritorno del campionato e prima dell' inizio, della conclusiva fase ad orologio.
La partita inizia subito bene per le ospiti, che approfittano dell' imprecisione al tiro delle padrone di casa, per piazzare il primo break di serata (2-8), grazie ad una propositiva Tasevska, che però lascia ben presto il campo, gravata di 2 falli dopo appena 5', seguita a stretta ruota anche da un impalpabile Dione. L' ingresso delle due babies del 2003, Borriello e Seka, sono adrenalina pura per il quintetto viaggiante, mentre quello di Monda, in luogo del non miglior versione di Inverno, rappresenta il fosforo necessario per determinare il letale allungo di fine quarto (12-23).
Entrambe le squadre vivono del continuo alternare delle difese, per mettere in imbarazzo gli attacchi avversari, cosa che inizialmente riesce meglio alle coccodrilline, che con l' italico credo trapattoniano, del "difesa e contropiede", chiudono con ragguardevoli 39 punti realizzati, la seconda frazione di gioco, portando a 15 le lunghezze di vantaggio (24-39), all' intervallo lungo.
Eppure, per lo staff tecnico ospite, era chiaro che la partita fosse tutt' altro che chiusa, tanto che negli spogliatoi era stato sottolineato come le avversarie avessero tutti i numeri per rientrare in gara.
Detto, fatto ed in soli 3' lo svantaggio era già ridotto a 7 punti. Stabia accusa il colpo e proprio non trova alternative offensive a quelle abituali, ma che oggi le vengongo negate dalla, ora, attenta difesa di casa. Meno male che Borriello (16 pt), si traveste da Potolicchio (16 pt) e con i suoi punti tiene a galla le compagne nei momenti difficili. Il parziale di fine terzo quarto (42 - 50), narra di uno Scafati non ancora domo e pronto a rientrare in partita. Ultimo palpitante segmento di partita, con le arancioni che stringono fino al -5, salvo poi essere ricacciate, dalle triple di una Borriello on fire, dall' imperversare delle scorribande della solita Potolicchio e dal brutto anatroccolo, che finalmente diventa cigno, aliás Dione, che negli ultimi 10', realizza 7 punti di fondamentale importanza, nuovamente ad 11 lunghezze di distanza, cosa che di fatto spegne le velleitá delle positive Sapienza (15 pt), Iozzino (14 pt) & company.
Ora Stabia, dopo l' intermezzo dei quarti di finale di Coppa di Lega, da giocare sabato prossimo contro Caserta, dovrà affrontare in casa, ancora Scafati, oltre che Marigliano e Salerno, mentre viaggerá alla volta di Caserta, Capri ed Ariano.

 

Givova Ladies 63:
Sicignano 2, Iozzino 14, Pastena, Gatti 3, Sapienza 15; Manna 4, Stoyanova 3, Codispoti 9, Panteva 4, Vitolo n.e., De Vivo n.e.
All. Ottaviano

Banca Stabiese 54:
Inverno 4, Potolicchio 16, Borriello 16, Atanasovska 7, Dione 7; Monda 3, Seka 8, Sammarco, Paduano, Tasevska 2, Cannavale n.e., Somma n.e.
All. Cavaliere

#GOSTABIA

 

 



Pubblicato in Serie B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.